• Pubblicata il
  • Autore: Marianna
  • Pubblicata il
  • Autore: Marianna

La sera prima del colloquio - Parte 2 - Brindisi Trasgressiva

Marco comincia a baciarmi dolcemente il seno e con una mano lo accarezza. Si solleva un pochino in modo da potersi muovere meglio e inizia a baciarmi una tetta con maggior ardore; mi bacia l'areola e poi il capezzolo e poi passa all'altra tetta e fa la stessa cosa. Poi inizia a leccarmele avidamente, mi lecca le areole facendo sempre il solito movimento circolare, mi stuzzica i capezzoli con la punta della lingua con dei colpetti veloci che mi fanno impazzire e poi inizia a ciucciarli alternando uno all'altro. Io gli dico: "marco, ma che fai? dai,lo sai che sono fidanzata. Non andiamo oltre". Lui mi dice: "Marianna, ti prego..." E poi ricomincia a leccarle e a ciucciarmi i capezzoli. Io non sono piu' in grado di resistere perche' Marco mi sta facendo eccitare ed io sono molto sensibile quando mi stuzzicano i capezzoli. Lo lascio fare e riprendo ad accarezzagli la testa e lo prendo in giro dicendogli " ti piacciono proprio le mie tettone? comunque mi piace, dai ciucciami i capezzoli". Rido, ma sto provando sul serio un piacere immenso. Il mio ragazzo non si e' mai dedicato cosi' al mio seno! Marco continua il suo piacevole lavoro, e' ormai eccitato e mentre mi ciuccia i capezzoli implorandomi di allattarlo con una mano comincia ad accarezzarmi il ventre e piano piano arriva nuovamente alla parte folta della mia fica. Anch'io sto perdendo piano piano il controllo anche se non ho nessuna voglia di tradire il mio ragazzo. Marco comincia a baciarmi il ventre e arriva alla fica. Non faccio a tempo a capire che lui inizia a leccarmi la fica, la apre con le dita, mi stuzzica il clitoride e poi riprende a leccare avidamente. Sono un po' bagnata e questo su di lui fa l'effetto del sangue su uno squalo. Infila le dita dentro e intanto passa a leccarmi la foresta nera e mi dice che adora sentire la mia fica folta sulla lingua. Io lo imploro di smetterla perche' se continua cosi' finiro' col venire. Mi rendo conto che sto godendo perche' comincio a stringermi le tette, a stuzzicarmi i capezzoli, ho la bocca aperta e ogni tanto la mia lingua esce come a voler cercare un'altra lingua che giochi con lei. Mi avvicino una tetta e mi lecco l'areola e poi faccio la stessa cosa con l'altra. e' il bello di avere due tette enormi. Marco sente fremere le mie cosce, capisce che mi sta facendo godere e che puo' entrare dentro di me. Io sono con gli occhi chiusi persa nella mia eccitazione perche' mi ha marinato la fica in un modo incredibile e non mi accorgo di niente. Marco si sfila i boxer, smette di leccarmi la fica, si posizione sopra di me e ad un tratto sento la mia fica squarciarsi e qualcosa entrare. Marco mi ha penetrata! Inarco la schiena come per inerzia e apro gli occhi. Marco e' sopra di me e vede spuntare il suo pisello dalla mia fica. Gli dico: "Marco, non posso; sono fidanzata. Ti prego". Ma non sono convincente! Ormai abbiamo perso il controllo! Lui tira fuori il pisello e con la cappella comincia a massaggiarmi la fica! E' una cosa stupenda e godo come una pazza. Marco ha un pisello enorme; e' cosi' eccitato che la cappella e' completamente scoperta. e' larga e bagnata dei miei umori. Le sue palle sono grandi! Marco non dice nulla e dopo aver massaggiato ancora un po' la fica con la cappella, avvicina di nuovo il suo pisello alle mie labbra e mi penetra nuovamente. Si lascia andare su di me e con un colpo secco mi penetra a fondo. Io lancio un urlo di piacere e di dolore perche' ha un pisello davvero enorme e sento la mia fica aprirsi come il burro. Ci guardiamo negli occhi e finalmente ci baciamo! Mi accorgo di desiderarlo anch'io! Ci baciamo con desiderio, lo accarezzo mentre lui si muove dentro di me e le nostre lingue cominciano a giocare tra loro. Ogni tanto resto con la bocca aperta e la lingua completamente fuori per il piacere che mi provoca il suo pisello dentro di me. Marco si alza un po' e comincia a sbattermi con forza! Le mie tettone vanno su e giu' per il movimento e questo lo eccita ancora di piu'. Io grido come una pazza mentre lui affonda il suo membro enorme nella mia fica. Mi sembra di sentirlo nella pancia e gli dico che mi sta squarciando! Lui si avvicina e riprende a ciucciarmi i capezzoli e poi si lascia andare di nuovo su di me per baciarmi. Mi bacia dolcemente e mi dice : "marianna, quanto ti ho aspettato; lasciati amare". Io lo stringo forte, lo bacio e gli dico :"Ti voglio". E' stato tutto cosi' veloce che realizzo che non ha neanche il preservativo, ma mi piace sentire il contatto della sua carne con la mia. Dopo pochi minuti vengo in una maniera vergognosa! Lo inondo completamente! Marco tira fuori il pisello fradicio dei miei umori e con la cappella riprende a massaggiarmi le labbra e il clitoride per spalmare il mio impetuoso fiume di piacere. Io sono in un mondo parallelo e le scariche di godimento arrivano al cervello. Marco entra di nuovo dentro di me e ogni volta mi fa lo stesso effetto: e' enorme e mi sento aprire in due! Ci giriamo e sono ora sono io sopra di lui! Lui mi attira verso di se' per poter spingere piu' forte e intanto mi lecca le areole, mi ciuccia i capezzoli e dice "Marianna,tettona mia...ti prego allattami!" Sento entrare e uscire il cazzo enorme e ogni tanto lui mi massaggia la fica per sentirla bagnata su di se'. Ci giriamo nuovamente, lui mi apre le cosce per cercare un appoggio che gli permetta di sbattermi! Capisco che sta per esplodere anche lui, ma continua a penetrarmi senza sosta, ora con dolcezza ora con forza. Lo sento grugnire di piacere, ad un certo punto s'irrigidisce e capisco che sta per venire! Gli dico: "Marco, non prendo la pillola". E lui:" Marianna, voglio sborrarti dentro; voglio metterti incinta". Capisco che ormai e' troppo tardi e mi arrendo : "vienimi dentro"! Marco freme e dopo un attimo m'inonda la fica! Si lascia andare su di me e ogni tanto ha un sussulto quando dal suo pisello esce un getto di sperma. Ci baciamo avidamente ed io lo stringo a me! Dopo un po' di coccole, di baci e di carezze, marco e' di nuovo eccitato. Si pulisce un po' il pisello con un fazzoletto bagnato e poi si impone davanti a me. Se ci penso, non gliel'ho neanche preso in mano! Comincio ad accarezzarlo, gli massaggio le palle, arrivo alla cappella e gliela stuzzico tra il pollice e l'indice e poi inizio ad andare su e giu' con la mano. E' davvero enorme! Lo bacio, inizio a leccarlo, a ciucciargli le palle e poi comincio a stuzzicargli la cappella con la punta della lingua. Le giro intorno vorticosamente e lui impazzisce di piacere! Poi comincio a succhiarlo con piacere e con le mani continuo a massaggiargli le palle. Le mie labbra carnose e la mia lingua si appropriano di quel pisello stupendo e vado avanti per molto! Marco e' sul punto di esplodere nuovamente ed io continuo a stuzzicargli la cappella con la lingua fino a quando viene copiosamente sul mio viso e in bocca! Non ci credo che alla seconda venuta abbia ancora un tale quantita' di sperma. Ormai sono oltre ogni limite perche' neanche il mio ragazzo mi e' mai venuto in bocca. Marco mi alza la testa, mi accarezza dietro le orecchie e con i pollici la gola! Posso solo bere il suo sperma e poi inizio a ripulirgli la cappella con la lingua. Ogni piccola goccia di quel nettare entra nella mia bocca per essere mandata giu'. Non credo a quello che sto facendo! ci lasciamo andare nuovamente sul letto e Marco riprende a baciarmi e a leccarmi le tette. Non e' stanco di me e il suo desiderio insoddisfatto per anni adesso deve appagarsi in pieno! Mi accarezza, mi bacia, poi riprende a ciucciarmi i capezzoli! Dispone di me e lo fa con dolcezza e facendomi godere! Mi alzo, vado sopra di lui dandogli le spale, mi lascio penetrare nuovamente e poi mi stendo sopra di lui poggiando le gambe sulle sue cosce e le braccia sul letto. Marco inizia a sbattermi con una velocita' supersonica! Lo sento entrare ed uscire dal mio corpo e le tettone saltano libere. Ogni tanto me le stringe come per mungerle e poi scende fino alla fica per stuzzicarmi il clitoride. Sto per venire di nuovo e dopo pochi secondi mugolo di piacere mentre dalle mie labbra esce nuovamente un caldo fiume d'amore. La risposta di Marco non si fa attendere molto e anche lui viene, sborrandomi nuovamente dentro. Mi lascio andare su di lui esausta, sfinita e completamente fradicia di sudore! Marco mi massaggia il seno e mi bacia il collo con dolcezza. Non ci credo! Non ho mai goduto cosi' tanto in vita mia! Da 99 a 100 restero' anche incinta, ma sono contenta! Voglio dargli tutta me stessa! Dopo un altro po' di coccole, Marco mi mette in 90, me lo sbatte nuovamente dentro e comincia a cavalcarmi. Io mi dimeno, ululo di piacere, muovo la lingua alla ricerca di qualcosa da leccare. Sono nuovamente in preda al piacere. Marco, mentre mi penetra, mi stringe le tette e dice di volermi mungere come una mucca. Dopo un po' si ferma e ho un attimo di respiro, ma dura poco; sento che ha avvicinato la cappella al mio piccolo foro e comincia a spingere. "Marco, ti prego, mi fai male". Il mio sedere e' un monastero di clausura in cui nessuno e' mai entrato. Marco continua e con un grugnito per il piacere o per lo sforzo riesce a penetrarmi in parte. Io grido di dolore, digrigno i denti e con una mano mi tormento il clitoride. Marco mi sta sfondando il sedere, ma non si ferma. Continua a sbattermi, mi stringe le chiappe morbide e cerca di entrare fino in fondo. E' un dolore assurdo perche' il suo pisello e' troppo grande per essere il primo a violare il mio sedere. Dopo un po' Marco lo tira fuori ed io posso tirare un sospiro di sollievo. Con grande amore per il mio corpo ripulisce ancora una volta il suo membro con un fazzolettino bagnato, mi gira, mi apre le cosce e mi penetra nuovamente la fica. Io non ho piu' forza nelle gambe; sono inerme mentre lui mi sbatte, entra ed esce dalla fica per procurarmi ogni volta il piacere della penetrazione. Ho il respiro affannoso mentre Marco continua a sbattermi senza pieta'. Marco finalmente esplode ancora una volta dentro di me e questa volta anche lui ha dato tutto. Si lascia andare su di me, con la testa tra le mie tettone ed io lo accarezzo con le ultime forze rimastemi. Sono sfinita, sudata; mi sembra che mi sia passato un treno sul corpo!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
28/01/2013 16:48

piero ferrante

Wow

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati